Norwich Airport

Il nostro aeroporto preferito: a 15 minuti da casa, e senza code e attese tanto è piccolo. Ai controlli di sicurezza di solito ci troviamo noi due e qualche guardia.

Ha un po’ di connessioni domestiche e per le mete internazionali ci sono due possibilità:

  • Amsterdam (a da lì poi siamo arrivati in India a febbraio)
  • Una decina di mete estive attive tre mesi l’anno, tipo Tenerife.
  • Annunci

    1249

    Cosa ci rimane oggi del glorioso tredicesimo secolo?

    A cittadella le mura, a Padova l’università, a Norwich… il pub più antico tuttora aperto: Adam and Eve.

    Nato come birrificio dei monaci, era il punto di ritrovo dei manovali che costruivano la cattedrale proprio in quel periodo.

    Continua a leggere

    Investigatori

    Un gioco per detective è arrivato a Norwich, e ovviamente una squadra di ricercatori si è messa sulle tracce dei responsabili della morte di due fratelli (malavitosi) avvenuta nei pressi della stazione. Le istruzioni, e le testimonianze, arrivavano tutte via cellulare… e a dire il vero il caso non era la fine del mondo. Tuttavia girare tre ore per il centro con questo tempo tiepido e soleggiato era il nostro obiettivo.

    Carnevale col bel tempo

    Quando in Italia c’è stato il carnevale, io e Lisa abbiamo supposto che qui non ci fosse festa simile. Okay, in un posto dove per tutto l’anno si frigge di tutto, non si sente necessariamente il bisogno di una festa a base di frittelle e galani. Tuttavia sabato abbiamo scoperto che una festa simile qui in Inghilterra esiste: il Lord Mayor show. Carri mascherati, musica e circo di strada… con fuochi d’artificio a conclusione. Continua a leggere

    Invasione di lepri

    Sono arrivate. Ogni due anni il centro di Norwich viene invaso da sculture dal significato oscuro e quest’anno è la volta delle lepri.

    Come sempre accade in Inghilterra quando vuoi creare un lasciapassare ad installazioni di dubbio gusto, queste lepri sono decorate da vari gruppi e dopo l’esposizione saranno messe all’asta per beneficenza…

     

    La chiamarono siccità

    Una delle creature più misteriose dell’Inghilterra è l’estate. Qualcuno chiama English summer un periodo di uno-tre giorni caratterizzato da un tempo gradevole e durata minima, distrarsi significa dare il benvenuto all’autunno.

    A prescindere dalle temperature, da un mese abbiamo bel tempo e per la prima volta ci sono prati meno verdi del solito (vedi foto sopra). Iniziamo a preoccuparci! Continua a leggere