Arriva Halloween

Questa mattina abbiamo festeggiato il nostro primo mese in UK con un espresso da Caffè Nero, e non ci saremmo aspettati di vedere il barista attrezzato di cesto di dolciumi per accontentare (ordinate) file di giovani avventori muniti di secchiello.

Halloween è alle porte…

Continua a leggere

Annunci

Al nostro primo Norwich Beer festival

Quale posto migliore per pinte di spirito?
Quale uso migliore di un monastero?

Ogni anno si celebra un rito di massa legato allo spirito, qui a Norwich, ed i termini sono scelti appropriatamente data la sede del Norwich Beer Festival: un monastero dominicano, St. Andrew’s and Blackfriars’ Halls. Continua a leggere

Banks

Quando abbiamo dovuto scegliere un conto corrente ho notato che il tipo e la quantità di informazioni reperibili facilmente nei siti degli istituti bancari è abbastanza diverso, in particolare in Gran Bretagna pare l’informazione più importante da fornire all’utente sia cosa succede quando si va in rosso. Non solo: le modalità per andare in “rosso programmato” sono all’ordine del giorno, come se fosse quasi allettante l’idea.

Mi son chiesto se non ci sia un problema di gestione delle proprie spese da queste parti, e secondo qualcuno, è proprio così.

Aggiornamento di gennaio 2018: Un articolo dell’Indipendent dice che il 16% dei britannici dichiara che teme di andare in rosso a causa degli acquisti natalizi, riprendendo comunque un dato simile da un articolo precedente e slegato ai regali stagionali.

Continua a leggere

Mozzarella di bufala

Dopo tre settimane di permanenza e voci che si rincorrevano sulla presenza di mozzarella di bufala al supermercato, hanno finalmente trovato l’italiana delizia.

Da annotare: sabato 21 ottobre 2017, rinvenuta una sparuta mozzarella di bufala nel banco frigo del negozio vicino a casa. Immediatamente acquistata, è stata assaggiata la sera stessa, doviziosamente sezionata in modo che ciascuno ne possedesse il 50% esatto. Il sapore è nella media, né più né meno delle mozzarelle di bufala dei nostri supermercati. Tutto sommato sentono che possono essere felici anche del cibo.

La bufala che Lisa mangiava a Velletri, però, era ben altra cosa, che si sappia.

Ophelia

Non abbiamo la TV, non compriamo i giornali, per il momento seguiamo ancora le notizie italiane su internet. Le notizie italiane dicono che si abbatterà su di noi, in UK, l’uragano Ophelia.

Nella mia mente si materializza l’immagine del film Mary Poppins: il grido “Ai posti di manovra!” prima della cannonata. Se arriva l’urgano noi siamo ai nostri posti.

Donne e caldaie

Dopo due settimane in cui la caldaia continua ad andare in blocco decido di affrontare la situazione di petto: da donna a caldaia. Va in blocco appena accesa con quella luce maledetta che indica “overheat”. Ma di cosa stiamo parlando se nemmeno si è accesa? Il problema deve essere la pressione: la lancetta è troppo bassa.

Andrea legge il libretto di istruzioni e mettere in pressione la caldaia sempre un affare da veri supereroi. Da analfabeta, mi limito ad aprire il rubinetto fino a che la pressione non sale. Salteremo per aria?

Il piano B

Se per caso le cose si dovessero mettere male in UK, da buoni italiani dobbiamo preparare il piano B: l’attività di ristorazione. Oggi abbiamo eseguito il test sul forno: pane, torta di mele e arrosto di maiale.

Il forno di casa funziona (beh, fa un rumore un po’ strano, ma cucina bene). Possiamo invitare amici a cena, affinare la tecnica, e allenarci in caso sia necessario attuare il piano B.